Informazioni generali

Per iscriversi al servizio di trasporto i genitori  dovranno compilare una apposita domanda.

I moduli di adesione al servizio saranno consegnati direttamente agli alunni il primo giorno di scuola  e dovranno essere successivamente riconsegnati entro il termine che verrà stabilito.

Come funziona il servizio di trasporto

Il servizio è rivolto agli alunni della scuola secondaria di primo grado, delle scuole primarie di Campo San Martino, Busiago e Marsango.

Il servizio sarà attivo dal primo giorno di scuola seguendo l’orario provvisorio delle scuole sino all’entrata in vigore dell’orario definitivo.

Il percorso inizialmente seguirà quello dell’anno precedente e verrà successivamente definito sulla base delle domande pervenute.

L’adesione al servizio di trasporto scolastico è riferita all’intero anno e il versamento della quota a carico dei richiedenti, deve essere corrisposta per intero.

L’Unione dei Comuni si riserva la facoltà di effettuare controlli sui pullman al fine di  verificare l’iscrizione al servizio e la condotta degli alunni durante il viaggio. In caso di reiterati comportamenti scorretti (vedi le note di comportamento), è prevista la sospensione dell’utente dal servizio senza rimborsi di quote.

Costi

  • Costo del servizio a. s. 2018/2019 Le tariffe, fatta salva altra diversa determinazione dell’Ente, sono le seguenti: TARIFFA ANNUA € 198  Andata/Ritorno in caso di unico figlio/a che usufruisce del servizio TARIFFA ANNUA € 180  Andata/Ritorno cadauno

A chi rivolgersi

Telefono:

0499697967

Email:

roberto.signori@comune.piazzola.pd.it

Orari di apertura:

  • Lunedì, Mercoledì, Venerdì: 9.00 – 13.00
  • Mercoledì: 15.30 – 18.30
  • Martedì, Giovedì: su appuntamento

Ultimo aggiornamento:

31/07/2018
Approfondimenti

Normativa:

Gli alunni che usufruiscono del trasporto scolastico sia esso presidiato o meno dal personale di accompagnamento, devono tenere un comportamento civile, corretto e rispettoso, in particolare  nei confronti degli altri utenti, del personale di accompagnamento,  dei conducenti e all’atto della salita devono utilizzare i posti a sedere liberi.

Devono inoltre rigorosamente rispettare le seguenti norme:

  • stare seduti al proprio posto;
  • non alzarsi durante il tragitto;
  • solo ad automezzo fermo sono autorizzati ad alzarsi e guadagnare ordinatamente l’uscita;
  • non sostare in piedi durante la marcia e le manovre degli scuolabus;
  • non appoggiarsi alle portiere ed ai cristalli;
  • non porre le mani nel vano delle porte e nelle guide dei cristalli;
  • non gettare oggetti dai finestrini degli scuolabus;
  • non disturbare l’autista durante la guida;
  • mantenere un tono di voce e un linguaggio civile;
  • non  danneggiare le vetture e provocare danni a sé e agli altri utenti trasportati;
  • non avere mai comportamenti aggressivi e tenere sempre una condotta  corretta, rispettosa ed educata  nei confronti degli altri alunni;
  • non arrecare disagio tale da mettere a rischio l’incolumità dei viaggiatori e distrarre l’autista dalla propria mansione;
  • non abbandonare i propri effetti all’interno degli scuolabus, in tal caso il personale non è responsabile dell’eventuale smarrimento.

L’inosservanza di una o più norme autorizzano l’autista a fermarsi lungo il tragitto fino al ripristino dell’ordine e conseguentemente ad effettuare segnalazioni all’Ufficio competente e, se ritenuto opportuno, all’Istituzione Scolastica. Qualora a seguito di tale procedura l’orario di ingresso a scuola o di rientro a casa non verrà rispettato, l’autista è sollevato da ogni responsabilità. Qualora l’utente persista nella violazione di uno o più norme di questo articolo l’Unione dei Comuni Padova Nordovest segnalerà ai genitori o a chi ne fa le veci gli eventuali comportamenti scorretti tenuti dal minore.

Successivamente l’Unione applicherà i seguenti provvedimenti:

  • richiamo verbale;
  • avviso formale ai genitori del comportamento scorretto del proprio figlio;
  • sospensione dall’utilizzo del servizio per un determinato periodo, ovvero sospensione totale se l’alunno insisterà nel comportarsi in modo scorretto e pericoloso per sé e per gli altri.

La sospensione dal servizio per problemi comportamentali non da diritto a rimborsi o riduzioni di tariffe. Tutti i danni e i guasti eventualmente arrecati ai veicoli da parte dei trasportati, devono essere integralmente risarciti dagli esercenti la potestà genitoriale degli alunni che hanno arrecato il danno. È altresì riconducibile alla responsabilità genitoriale, qualsiasi danno arrecato dai figli per fatto proprio o per negligenza, alla vettura, a terzi e a se stessi.

Documentazione da presentare:

Responsabili

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria:

Trasporti scolastici e mensa (Responsabile: Simonato Girolamo)

Responsabile del procedimento:

Dettagli Procedimento

Modalità avvio:

Ad istanza dell'interessato