Bando per il contrasto alle situazioni di emergenza sociale

SCADENZA: ORE 12,00 DEL 21 NOVEMBRE 2013.
La Regione del Veneto, con la L.R. n. 3/2013, art. 11, comma 1, lett. b), al fine di far fronte ai bisogni emergenti della popolazione conseguenti alla grave situazione economica, ha inteso sostenere le amministrazioni comunali attraverso l’istituzione di un fondo straordinario per l’anno 2013, finalizzato all’erogazione di contributi alle persone e alle famiglie per il pagamento di spese mediche, fornitura di acqua, luce e gas e di ulteriori necessità economiche individuate dagli stessi Comuni per particolari condizioni di difficoltà.
Per tutti i dettagli dell'iniziativa clicca qui!
Per il Dettaglio Deliberazione della Giunta Regionale, clicca qui!
 
Chi può accedere?
Al contributo possono accedere le persone e le famiglie in difficoltà residenti in Veneto. Il valore Isee riferito all’anno 2012 del nucleo familiare deve essere inferiore a € 16.000,00.
 
Per quali tipologie di spese?
Spese mediche (si tratta di spese di qualsiasi tipo riguardanti il nucleo familiare, con esclusione degli interventi di chirurgia estetica non conseguenti a traumi e/o incidenti stradali o comunque non necessari per la cura di una specifica patologia. Sono ammesse anche spese relative all’acquisto di dispositivi medici.
Pagamento di bollette per la fornitura di acqua, luce e gas.
Ulteriori necessità economiche (documentabili e da specificare dettagliatamente).
 
Modalità di accesso
La compilazione delle domande per l’accesso al contributo ex art. 11, comma 1, lett. b, viene supportata da una procedura informatica regionale.
Il cittadino richiedente, entro il termine perentorio delle ore 12.00 del 21/11/2013, deve:
compilare la “DOMANDA DEL CONTRIBUTO” tramite procedura informatica oppure in formato cartaceo
ISTRUZIONI per la compilazione della procedura informatica da parte dei Cittadini (clicca qui)
Accesso alla procedura per il Cittadino (clicca qui - collegamento al sito predisposto dalla Regione Veneto)
Per chi non potesse compilare la domanda online, può visualizzare/scaricare il modulo da consegnare al comune cliccando qui e recarsi presso il Comune di residenza e consegnare i documenti richiesti dal bando (entro giovedì 21 novembre 2013) - obbligatorio anche per chi ha presentato la domanda con procedura informatica.
Documenti da consegnare al comune per accedere al bando:
- Numero identificativo della domanda ricevuto dalla procedura web;
- Copia di un documento di identità non scaduto di chi firma la domanda;
- Attestazione ISEE relativo all’anno 2012;
- Copia del certificato attestante la presenza di un riconosciuto disagio psicofisico-sanitario, di un componente il nucleo familiare;
- Autocertificazione dello stato di residenza e dello stato di famiglia;
- Documentazione attestante le spese mediche, il pagamento di bollette per la fornitura di luce, acqua e gas ovvero la documentazione attestante ulteriori necessità economiche;
- In caso di richiedente avente cittadinanza non comunitaria: titolo di soggiorno valido ed efficace del richiedente;
- Autocertificazione relativa all’assenza di altri benefici pubblici negli anni 2012 e 2013 per le stesso e tipologie di spese di cui al punto 2;
- Ulteriori documenti necessari a validare una situazione di disagio sociale;
- Modulo sul consenso al trattamento dei dati personali e sensibili;